Stazione di Chamartín

Chamartín è la seconda stazione ferroviaria più importante di Madrid, dopo quella di Atocha. È la stazione che comunica Madrid con il nordest della penisola iberica.

Anche se la costruzione della stazione si programmò nel 1933, fu soltanto nel 1967 che Chamartín iniziò ad essere operativa. Fra il 1970 e il 1975 fu rimodellata e ampliata, diventando la stazione ferroviaria più grande della Spagna. Alla fine degli anni Ottanta, con i lavori di ampliamento di Atocha, per l’arrivo dei treni dell’AVE, Chamartín dovette assorbire, per sei anni, tutto il traffico ferroviario della capitale. Nel 1992, tornò a passare in secondo piano.

All’interno del processo di sviluppo urbanistico di Madrid, vi è l’Operazione Chamartín, che produrrà un notevole cambiamento strutturale sia per la stazione che per la zona dov'è inserita.

Trasporto

Metro: Chamartin, linee 1 e 10.
Autobus: Linea 5.