Gran Vía

Gran Vía

Fondata tra il 1919 e il 1929, la Gran Vía è la strada più famosa di Madrid. Collega il quartiere di Salamanca con quello di Argüelles, e offre un'infinità di negozi e ristoranti, oltre ad albergare gli edifici più iconici della capitale.

Un po' di storia

La Gran Vía è la strada più famosa di Madrid. Storicamente le sono stati assegnati molti altri nomi, come Avenida de Rusia, Avenida del quince y medio e quello di Avenida de José Antonio, in omaggio a José Antonio Primo de Rivera, per la sua vittoria nella Guerra Civile.

La costruzione della Gran Vía fu un progetto che durò varie decadi. I primi bozzetti furono realizzati nel 1862, epoca in cui si creò una parte del centro storico madrilegno, ma il progetto finale arrivò soltanto nel 1899, proposto dagli architetti José López Salaberry e Francisco Octavio Palacios. I lavori iniziarono nel 1910 e terminarono nel 1929.

La Gran Vía fu una delle costruzioni più importanti della Spagna, che causò la demolizione di 300 case e coinvolse quasi 50 vie. Grazie alla Gran Vía si ottenne una migliore comunicazione fra il centro di Madrid (Calle Alcalá) e il nordest della città (Plaza de España).

Cosa vedere in Gran Vía

Attualmente, nella Gran Vía ci sono tre tipi di locali commerciali: ristoranti, negozi e cinema. I cinema sono in una fase di decadenza e ce ne sono sempre di meno; nel suo momento di massimo splendore, la Gran Vía era chiamata "la broadway madrilegna".

La Gran Vía è uno dei centri nevralgici di Madrid ed è una zona frequentata a qualsiasi ora del giorno e durante tutto l'anno. Alcuni degli edifici più famosi di questa mitica strada madrilena sono l'Edificio Metrópolis e l'Edificio Carrión, coronato dal famoso cartello pubblicitario della Schweppes, che presiede la Plaza del Callao

Trasporto

Metro: Gran Vía, linee 1 e 5; Callao, linee 3 e 5.
Autobus: linee 1, 2, 46, 74 e 146.

Luoghi vicini

Puerta del Sol (416 m) Plaza Mayor di Madrid (558 m) Plaza de España (643 m) Palacio Real di Madrid (670 m) Museo Cerralbo (820 m)